Esuberante Marocco

Durata

10 giorni/9 notti

Partenze

Romagna

Hotel

4/5 stelle e riad

Partecipanti

15/20

Trattamento

Pensione completa

Trasporto

Pullman + aereo da Bologna

Durata

10 giorni/9 notti

Partenze

Romagna

Hotel

4/5 stelle e riad

Partecipanti

15/20

Trattamento

Pensione completa

Trasporto

Pullman + aereo da Bologna
Descrizione
Un tour tra i colori e i profumi del Paese in un’atmosfera da Mille e una Notte Da Tangeri a Chefchaouen, dalle città imperiali al deserto

1° giorno sabato 22 ottobre 2022 Romagna/Bologna/Casablanca/Rabat

Partenza con pullman privato dalla Romagna per l’aeroporto di Bologna (carichi e orari da stabilire). Arrivo in tempo utile per il disbrigo delle formalità e imbarco per il volo Royal Air Maroc delle ore 13.00. Arrivo a Casablanca alle ore 15.10. Pranzo libero. Dopo il ritiro dei bagagli e il controllo passaporti incontro con la guida e giro panoramico della città. A seguire trasferimento a Rabat. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2° giorno domenica 23 ottobre 2022 Rabat/Larache/Asilah/Tangeri (337 km)

Prima colazione in hotel. Visita orientativa della città di Rabat con il Mausoleo Mohammed V e Hassan II, la Torre Hassan e il Palazzo Reale (Mechouar). Partenza per la necropoli merinide di Chellah. Chiusa da possenti mura, occupa il sito della romana Sala, un luogo solitario di suggestiva bellezza al di fuori della cinta muraria di Rabat, a circa 3 km dal centro. È un complesso di antiche sepolture medievali (XIII-XIV secolo), patrimonio mondiale dell’Umanità dell’Unesco. Si prosegue verso Tangeri. Sosta al sito archeologico di Lixus, il più importante del Marocco, ma meno conosciuto. Fondato dai Fenici, sviluppato dai Romani e vissuto dagli Arabi dal 1500. Secondo la mitologia greca è qui che Ercole portò a termine la sua 11esima fatica: la raccolta delle mele d’oro nel giardino degli esperidi. Ulteriore sosta per un piccolo giro ad Asilah, famosa per le sue case bianche che si specchiano nel mare. Pranzo in ristorante. Proseguimento per Tangeri. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

3° giorno lunedì 24 ottobre 2022 Tangeri/Tetouan/Chefchaouen (128 km)

Prima colazione. Visita di Tangeri, la capitale marocchina della Bella Èpoque. Si andrà a vedere la kasbah, si farà una passeggiata nei vicoli della medina e dei souk, poi partenza per lo Stretto di Gibilterra. Sosta a Tetouan, un vivace porto famoso per la sua Medina, tra le meglio conservate in Marocco, patrimonio mondiale dell’Unesco. Immediatamente sopra la città, costruita su un altopiano roccioso, si trova l’insediamento romano di Tamula (si visiterà se aperta). Pranzo in ristorante. Proseguimento per Chefchaouen. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

4° giorno martedì 25 ottobre 2022 Chefchaouen/Meknes/Volubilis/Fes (200 km)

Prima colazione in hotel. In mattinata visita di Chefchaouen, costruita sul fianco di una montagna è la città blu. Le facciate delle sue case si tingono di blu e bianco, tutta la città sembra essere bagnata dall'azzurro. Sembra di camminare come in un sogno. Fu fondata da un gruppo di esuli andalusi nel 1400. Partenza in direzione Sud, sosta a Moulay Idriss, città santa dove è sepolto il fondatore dell’Islam, prima di arrivare a Meknes, la più piccola delle città imperiali, capitale religiosa dotata di mura lunghe 40 km, conosciuta come la Versailles del Marocco o la città dei cento minareti. Sosta ai principali punti di interesse della città: la porta Bab Mansour, grandioso ingresso alla città, sicuramente la più maestosa delle porte imperiali del Marocco che richiama il fascino e lo splendore delle creazioni di Moulay Ismail; le antiche scuderie reali e la medina. Successivamente visita al sito archeologico di Volubilis, che conserva le bellissime rovine romane della città fiorita tra il II e il III secolo d.C. in un paesaggio stupendo. Pranzo in ristorante. Infine, si arriva a Fes, città imperiale. Sistemazione in riad, cena e pernottamento.

5° giorno mercoledì 26 ottobre 2022 Fes

Prima colazione in hotel e giornata intera dedicata alla visita capitale spirituale del Marocco: FES. È la capitale più antica del Marocco, per molti la più elegante del Paese, patrimonio mondiale dell’Unesco. Visiteremo la medina medioevale e le sue mederse: Bouanania, Attarine, Nejjarine fontain e la moschea Karaouiyine. Pranzo in ristorante in medina (Fes El Bali). Nel pomeriggio proseguimento lungo i vicoli del souk e visiteremo la città nuova (Fes Jdid: che fu fondata dai Marinidi nel 1276). Rientro in riad, cena e pernottamento.

6° giorno giovedì 27 ottobre 2022 Ifrane/Azrou/Valle del Ziz/Erfoud/Merzouga (470 km)

Prima colazione in hotel. Dalla magia dell’architettura araba e andalusa, ai colori della natura, si parte per il deserto. Lasceremo Fes e proseguiremo per Ifrane, una bella località posta a 1.650 metri sul livello del mare, soprannominata la “Svizzera del Marocco’’, per via dell’architettura cittadina, caratterizzata dagli chalet. Dopo una passeggiata a Ifrane, continueremo in direzione di Azrou, un villaggio di origine berbera, situato nel cuore di un parco naturale di 53.000 ettari su un altopiano calcareo delimitato da foreste di cedri e lecci, in mezzo ad antichi vulcani. Azrou è conosciuta anche per la presenza di tantissime scimmie nella foresta che la circonda. Attraverseremo il Medio Atlante fino al passo dello Zad e alla cittadina di Midelt (la città delle mele) a 1.488 metri di altitudine. Pranzo in ristorante. Al termine proseguiremo attraverso le bellissime gole dello Ziz fino ad arrivare ad Er-Rachidia, nella provincia del sud. Prima di arrivare nel deserto, ci fermeremo a rinfrescarci nei pressi della “fonte matta”, una fonte naturale dalla quale sgorga l’acqua. Si arriva quindi a Erfoud, la porta del deserto e da qui a Merzouga. Sistemazione in riad di fronte alle dune, cena e pernottamento.

7° giorno venerdì 28 ottobre 2022 Merzouga/Gole del Todra/ Valle del Dades/Skoura (330 km)

Al mattino presto trasferimento in 4x4 per assistere all’alba e godere lo spettacolo dei diversi colori delle dune. Rientro per la colazione e partenza in direzione Gole del Todra, dove è stato girato il film Lawrence d’Arabia; queste sono tra le più belle Gole del Marocco meridionale. Sosteremo per il pranzo e da qui ripartiremo verso Boumalne Dadès da dove inizia l’omonima valle lunga 25 km che arriva fino alle gole, dove faremo una passeggiata in mezzo alla rigogliosa e verdeggiante vegetazione in contrasto con la roccia rossa circostante, e dove le costruzioni in pisé assumono lo stesso colore delle rocce. Lungo questa valle è tutto un succedersi di ksours. Percorreremo la strada delle Mille Kasbah, costellata di grandi kasbah su entrambi i lati. Alcune di queste antiche case fortificate sono state restaurate, ma purtroppo, molte di esse sono in rovina. Lasceremo la Valle del Dades ed ammireremo i paesaggi magnifici della colorata Valle delle Rose prima di arrivare al palmeto di Skoura. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

8° giorno sabato 29 ottobre 2022 Skoura/Ouarzazate/Ait Ben Hadou/Marrakech (230 km)

Prima colazione in hotel. Partenza per Ouarzazate dove si arriverà dopo 45 km. Qui visiteremo i set degli Studi cinematografici (Atlas), particolarmente rinomati nel mondo del cinema (Ouarzazate è infatti nota come la Hollywood d’Africa). Visita del sito patrimonio dell’umanità Unesco, Ait Ben Haddou, la cui famosa è stata il set di oltre 20 film fra cui “Il gladiatore”, “Indiana Jones” e “Lawrence d’Arabia”. Visita della Kasbah di Taourirt. Passeggiando ammireremo lo stile architettonico tradizionale marocchino con il quale sono costruite le Kasbah. Pranzo in ristorante. Si prosegue per Marrakech attraverso le montagne dell’Alto Atlante e il passo Tizi n’Tichka. Nel pomeriggio arriveremo a Marrakech. Arrivo a Marrakech nel pomeriggio, sistemazione in riad, cena e pernottamento.

9° giorno domenica 30 ottobre 2022 Marrakech

Prima colazione in hotel. Visiteremo Marrakech. Inizieremo dalla famosa piazza Jemaa el-Fna, il luogo in cui si concentra maggiormente la vita della città: incontreremo artigiani che vengono a vendere i loro manufatti, commercianti berberi che portano i loro prodotti, sentiremo la musica degli incantatori di serpenti che echeggia nell’aria, donne che vorranno disegnare le vostre mani con l’hennè, scimmie da fotografare, carretti di arance per le spremute e tanto altro ancora. È un posto estremamente allegro e vitale. Il centro di Marrakech si gira tranquillamente a piedi ed ecco che, dopo una bella camminata, arriviamo alle tombe Saadiane che furono costruite ai tempi del gran sultano Ahmad I al-Mansur (1578-1603) e usate per i membri della dinastia Saadi. Le decorazioni interne sono la maggior attrazione dei turisti. Incontreremo il minareto della Koutoubia, uno dei monumenti islamici più belli del nord Africa (il minareto non è visitabile all’interno); la sua torre propone ornamenti diversi su ogni lato, ai suoi piedi i giardini. Pranzo in ristorante. Continuiamo con il Palazzo Bahia, costruito nel XIX secolo (1867) dal Sir Moussa, come residenza del sultano. Bahia significa brillante, infatti i marocchini pensarono di aver costruito il più grandioso palazzo di tutti i tempi. Qui potremo ammirare una serie di giardini stupendi poi più tardi raggiungeremo i Giardini Majorelle. La visita terminerà a metà pomeriggio, restante tempo libero. Rientro in riad, cena e pernottamento.

10° giorno lunedì 31 ottobre 2022 Marrakech/Bologna/Romagna

Prima colazione e trasferimento in aeroporto in tempo utile per il check-in per il volo delle ore 09.45 diretto a Casablanca alle ore 10.35. Scenderemo dall’aeromobile e saliremo su quello diretto a Bologna delle ore 12.50 con arrivo alle ore 15.50. Ritiro dei bagagli e incontro con il pullman per il rientro in Romagna previsto nel tardo pomeriggio.

Galleria
Richiedi informazioni
Consenso

ROBINTUR S.p.A. - via M.L.King n.38/2 - 40132 Bologna - Telefono +39.051.4133711 - Fax +39.051.4133700 - C.F. -P.IVA - R.I. (BO) 03605730377 - R.E.A. di Bologna n. 304765 - Capitale Sociale € 6.000.000 interamente versato - Società unipersonale - soggetta alla Direzione e Coordinamento di Gattinoni Travel Network srl a Socio Unico - Milano (MI).